Nato a Genova nel '67 - residente a Lerici (La Spezia)
Sei qui: home page > scrittura > Riflessioni > E' LOGICO.....SERIAMENTE A VOCE ALTA PENSARE E.....SALTANDO SCRIVENDO RIPORTARE?
E' LOGICO.....SERIAMENTE A VOCE ALTA PENSARE E.....SALTANDO SCRIVENDO RIPORTARE?
anno 2013

Con LOGICA APERTA RECENSIONE avviso il lettore che invece di usare propriamente E' GIUSTO? E' MORALE? E' CORRETTO? E' OPPORTUNO? E' RISPETTOSO? E' LECITO? ecc. ecc., volutamente userò solo "E' LOGICO" con le implicite suddette infinite e più appropriate connotazioni, al fine di cantilenare lo scritto e risuonarlo ritmicamente con lo stesso sdrammatizzante "prefisso".

E' LOGICO e proprio di esseri umani pensanti il principio di MAGGIORANZA? Forse è facile ed immediato tra un gruppo di bambini. Non è più MATURO, indicato, conveniente, logico, stimolante e saggio travare un accordo UNANIME tra persone che vogliono costruire qualcosa insieme, rinunciando ciascuno a parte della totalità delle proprie esigenze, per essere appagati molto più profondamente nel vedere felice il proprio prossimo, concedendogli la restante parte?

E' LOGICO che solo chi arrivi prima abbia la precedenza oppure è più opportuno considerare altri fattori, tipo la reale ed oggettiva necessità?

E' LOGICO che esistano "guide" spirituali, familiari, sportive, sociali molto più "indietro" di chi deve essere guidato?

E' LOGICO considerare "problematico" chi magari è sporco e spreciso e invece considerare "integrato" un tipo profumato e preciso, che come emblema porta troppo spesso solo la sua faccia?

E' LOGICO parlare difficile per non farsi capire?

E' LOGICO non parlare per non dare quell'impressione?

E' LOGICO avere un "serbatoio" da 100 e desiderare che sia da 200, quando ci sono serbatoi da 100 che sono pieni da 10 e magari!fossero anche solo da 50!?

E' LOGICO avere anche solo un un berretto (del tipo posteggiatore o Pinocchio) per darsi contegno?

E' LOGICO essere individualisti per formare una coppia e disdegnare la solitudine ma essere indipendenti?

E' LOGICO avere repulsione avvicinandosi ad una persona malata non considerando che un CORPO è solo un INVOLUCRO del Sè che MAI malato è?

E' LOGICO non cambiare per continuare a dire di voler cambiare perchè forse non va molto bene? E dopo aver cambiato dire che non andava bene per nulla?

E' LOGICO considerare la propria religione meglio delle altre non considerando che se si era collocati in altra realtà spazio-temporale la religione più consona era quell'altra?

E' LOGICO insistere quando qualcuno o qualcuna non ti vuole?

E' LOGICO gioire quando tutto va bene e rattristarsi quando non è così?

E' LOGICO preoccuparsi solo di ciò che ci interessa, spinti da istintività egoistica, trascurando che ciò è solo una concatenazione di processi bio-chimici e di reazioni bio-elettriche?

E' LOGICO non ritornare al ristorante del banchetto nuziale dopo essersi separati e non continuare ad affermare che la scelta era la migliore?

E' LOGICO considerare immodificabile la natura e mutevole la cultura?

E' LOGICO affermare che le difficoltà servono alla formazione dopo che noi stessi le abbiamo sofferte ed affrontate e...forse anche in parte superate?

E' LOGICO invitare vivamente un bambino a frequentare un asilo se ciò rappresenta una difficoltà superiore a quella dei genitori che cercano gli intricati PERCHE'?

E' LOGICO pensare che una "velina" si conceda ad un potente presidente solo per grande tornaconto e non pensare che altre si concedono anche per tornaconti molto più limitati? (MAI GENERALIZZARE!)

E' LOGICO agire per stereotipi? Innervosirsi per consuetudini? Vestirsi di costumi? Procedere per usi? Bloccarsi per tradizioni? Sbagliare per fallimentari innovazioni?

E' LOGICO raccomandarsi di salutare qualcuno e sentirsi dire "GRAZIE, PRESENTERO'!", senza che ciò verrà mai "presentato"?

E' LOGICO avere cimiteri più grandi di città, quando i defunti possono, magari "crematamente custoditi", riposare solo in piccoli "condomini"?

E' LOGICO essendo solo uno o pochi individui alla guida, viaggiare portandosi dietro divani e divani vuoti e non preventivamente prenotati?

E' LOGICO sparare col cannone a piccoli uccellini per dirsi "cacciatori", riducendosi a mangiare più piombo che carne?

E' LOGICO essere professori di logica e logicamente essere condizionati da logiche docimologiche diverse dalle proprie?

E' LOGICO lavorare dove si producono ordigni bellici dove cadono bambini lontani e preoccuparsi del raffreddore del proprio figlio ultra 50enne risiedente ancora con mamma e papà?

E' LOGICO grattare e non vincere mai?

E' LOGICO "grattare" muri non nostri?

E' LOGICO mangiare di nuovo dopo che non si è digerito bene, al fine di rimettere "in moto" la digestione?

E' LOGICO comprare un auto sportiva e portarla tempestivamente dal carrozziere per metterla in condizioni di affrontare un impervio fuoristrada?

E' LOGICO fare un rigenerante "bagno" di folla se la folla è sotto il sole da ore?

E' LOGICO dire al cellulare di essere via da casa e chiamare al numero di casa e sentire la stessa voce?

E' LOGICO piantare con premura un fiore nel proprio vaso e distruggere con non curanza la foresta di tutti?

E' LOGICO investire sulla forza fisica dei vecchi e sulla saggezza esperienziale dei giovani?

E' LOGICO il chiedere di un capo-ufficio al dipendente se può lavorare anche di sabato e sentirsi rispondere "ma lei mi sa dire quanti sabati ancora ho"?

E' LOGICO apprendere più cose studiando sui muri della metropolitana che sui libri di scuola?

E' LOGICO che un missionario dica ad un africano di non bere l'acqua di un pozzo dopo avergli mostrato la presenza di germi patogeni con la lente d'ingrandimento e sentirsi da lui rispondere che i germi sono nella lente?

E' LOGICO provare IMMENSA GIOIA nel DARE e mediocre soddisfazione nel ricevere?

E' LOGICO accorgersi di non sapere quasi nulla dopo aver studiato tanto e di credere di sapere il necessario " a prescindere"?

E' LOGICO abbandonare un animale sull'autostrada ed educare egregiamente al contempo i propri figli?

E' LOGICO aupicare, convincersi o asserire di aver un buon rapporto con la propria FIDANZATA o MOGLIE (e non COMPAGNA) senza dimostrarle e dirle mai "TI VOGLIO BENE"..."TI STIMO"..."TI DESIDERO" (come le 3 colonne del "TI AMO")?

E' LOGICO sentirsi "ABILE" al cospetto del "DIS-ABILE", quando TUTTI siamo invece "DIVERSAMENTE ABILI" gli uni rispetto agli altri, visto che non siamo miliardi di cloni?

 

continua

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta
Nome:    [Obbligatorio]
E-Mail:    [Obbligatorio]
Testo:
Privacy:
Accetto Non Accetto
Codice di controllo: d 5 s 7 t    [Obbligatorio]