Nato a Genova nel '67 - residente a Lerici (La Spezia)
Sei qui: home page > fede > Riflessioni > ORO
ORO
anno 2016 50° Anniversario Matrimonio genitori Amedeo e Zaira

14.08.1966 > > 14.08.2016

Ogni "impresa" fa capo a varie tappe ed il Matrimonio, da matris (madre) e munus (compito, dovere), fa presagirne la sua principale, ossia il compito materno di dare legittimazione alla prole, nata dall'unione dei genitori, con l'importanza della finalità procreativa che assieme a quella affettiva/sentimentale costituisce l'essenza di tale Sacro atto. Se aggiungiamo che, per molti tra cui io stesso, il tutto parte da un progetto Divino di predestinazione dei coniugi uno per l'altro, supportato dalla Grazia come elemento concretizzante, facciamo capo alla vocazione che deve essere l'ingrediente principe del tutto. E "scortati" in ogni momento del percorso si può passare insieme tanto tempo come i miei genitori, ed anche più. E questi loro 50 anni di unione hanno portato me/figlio a esprimere tanta gratitudine verso di loro per l'impegno e la buona fede con cui hanno sempre cercato di dare il massimo, il meglio, sulla base del talento da loro posseduto. Spesso l'essere un "generatore" porta uno smisurato amore tanto da desiderere il proprio "prodotto" una propria immagine somigliata ed addirittura somigliata alle loro individualità che sono duplici al contempo! Tutto ciò proprio solo questo tipo di dualismo individuale può pretenderlo! Del resto perfino Dio stesso ha desiderato che ogni suo figlio fosse sua immagine e somiglianza! Tuttavia per una spinta innata le individuali propensioni escono ed irrompono facendosi largo perfino tra le fasce protettive ma a tratti perfino un poco scomode dell'amore e muovono autonome, anche se sempre improntate dal marchio benevolo dell' aspirazione genitoriale iniziale. Ed ecco che allora può concretizzarsi lo smussamento degli angoli, che consente la vera libertà di amare e di essere felici nel vedere che il proprio figlio ha e sta costruendo il suo prodotto/progetto, il suo scopo di vita e perfeziona giorno per giorno l'insegnamento legittimo da sempre e comunque a lui impartito su misura ed al contempo altrettanto legittimamente da lui accolto e tesaurizzato. Questo è capitato proprio a me e proprio con loro, e sono contento, essendo tutti noi stati predestinati all'incontro/formazione della nostra famiglia originaria, completata dal mio fratello minore. Nei bellissimi e suggestivi ricordi (di cui ogni fermo immagine lo rivedo in maniera nitida) tutto ciò non avviene in 50 anni ma in ogni istante è sempre vivo ed interagisce con la maturità attuale, ricreandolo sempre rinnovato ed arricchito da gioia nuova, interazione incessante, presenza fattiva, allegro rispetto, piacere sempre maggiore di continuare a rinascere, a ricrescere ed a rivivere l'omeostasi circolare di quest'epoca..

                                                                                   Grazie con tutto me stesso e con Amore Infinito che non vi esprimerò ora con la penna o tastiera ma cercandovi sempre, telefonandovi più volte anche in ore inconsuete e in momenti non opportuni, rimanendo sotto il sole o esposti al gelo sotto lo sguardo incuriosito degli immancabili curiosi passanti richiamati dal mio rumoroso parlare, standovi sempre vicino, raccontandovi tantotanto, parlandovi tantissimo ed anche ripetendomi, non andando mai via senza assoluta serenità e gesti affettuosi da vecchio bambino, ripulendo sempre ogni malinteso, chiedendovi spesso scusa di fronte anche ad ogni mia più piccola egocentrica mancanza e per ogni volta che vi ho fatto anche solo un poco soffrire, sempre e solo per mia debolezza e mai e poi mai per "non mia" apparente superbia,

                                                                      vs.  agostino

Commenta
Nome:    [Obbligatorio]
E-Mail:    [Obbligatorio]
Testo:
Privacy:
Accetto Non Accetto
Codice di controllo: n 6 n 3 p    [Obbligatorio]